Materie prime

Quello che mettiamo sulla nostra pelle è fondamentale. Il nostro viso ci presenta al mondo, se la nostra pelle sta bene anche noi stiamo bene, ci vediamo più forti, più belle. Farvi sapere da dove viene la nostra crema, come viene preparata e perché sono stati scelti gli ingredienti che la compongono per noi è molto importante. Ecco perché vogliamo raccontarvi come è fatta UNA e da dove vengono i suoi componenti e perché sono stati scelti.

 

 

Utilizziamo i funghi medicinali coltivati nelle Alpi Giulie a un’altitudine di circa 900 m sopra il livello del mare in un’area immersa nella natura incontaminata.

Per la coltivazione vengono utilizzate tecnologie innovative e ricerche all’avanguardia grazie alla collaborazione con Università italiane ed europee che garantiscono qualità, efficacia e sicurezza.

 

Ganoderma lucidum

 

Il Ganoderma lucidum è un fungo millenario dell’antica medicina tradizionale cinese. È chiamato anche “fungo dell’immortalità” e “fungo dell’eterna giovinezza” ed era considerato il segreto di una pelle liscia, morbida e luminosa delle donne orientali. Le sue proprietà rigeneranti e protettive consentono di mantenere la pelle luminosa e giovane, di proteggerla e di prevenire le rughe collegate all’invecchiamento. È molto più di un prodotto di bellezza, è una sostanza straordinaria in grado di mantenere la salute e di rallentare l’invecchiamento della pelle.

Il Cordyceps sinensis è un fungo che cresce nell’altopiano tibetano ad altezze superiori a 3600 m slm. È considerato un fungo in grado di rallentare l’invecchiamento, di aumentare l’energia vitale e di favorire il recupero della salute. La leggendaria bellezza Cinese Yang Kue-fei (719-756 a.C.) assumeva regolarmente il Cordyceps e lo definiva la sua “fontana di giovinezza”.

 

Cordyceps sinensis

 

Le sue incredibili proprietà per la salute ampiamente descritte sia dalla medicina tibetana che dalla medicina tradizionale cinese, hanno fatto si che la sua ricerca e raccolta lo abbiano messo a rischio di estinzione. Per questo motivo il Cordyceps selvatico non può essere esportato, ma fortunatamente oggi, grazie alla ricerca scientifica sono disponibili tecniche di coltivazione che permettono di crescerlo anche in laboratorio con modalità che permettono di ottimizzare le molecole biologicamente attive in esso contenute responsabili del suo effetto benefico. In particolare la molecola principalmente studiata e ritenuta responsabile di molteplici effetti sulla salute è la cordicepina. La produzione di cordicepina nel Cordyceps utilizzato per la crema è molto elevata e viene assicurata una concentrazione minima superiore ai 20 mg/g.

 

Ozonoterapia

 

L’ozonoterapia è un trattamento molto utilizzato in estetica per rallentare l’invecchiamento cutaneo, di solito viene effettuata come trattamento in centri specializzati per il fatto che l’ozono è una molecola molto instabile e reattiva e deve essere prodotta al momento del trattamento.

Nella crema siamo riusciti a utilizzarlo dopo averlo stabilizzato con un processo particolare in modo che possa essere utilizzato come ozonoterapia direttamente a casa. L’ozono si libera a contatto con i liquidi biologici e il suo effetto è quello di una stimolazione cellulare che favorisce la rigenerazione della pelle. Inoltre ha effetti protettivi, cicatrizzanti, antiossidanti, rigeneranti e soprattutto anti-aging.

 





Vuoi saperne di più su come è fatta UNA?
Leggi la nostra scheda tecnica: